Ricerca Manifesti anni ’50

La mia curiosità e interesse verso questa scoperta mi ha portato a fare questa ricerca e anche ad una grande soddisfazione!

Il manifesto più grande di cui visivamente non si riesce a capire di quale prodotto si tratti, ha avuto una origine grazie alla mia ricerca in rete! 

E’ una campagna pubblicitaria del FORMAGGINO MIO!!!!

Image

Annunci

Prima…

Ecco cosa c’era prima e cosa copriva questi manifesti..

Manifesti dal passato!

Qualche giorno fa, ho letto di questa notizia nella mia città – Bari – come secondaria.

Stamattina volevo andare a rendermi conto io personalmente di questa bellissima scoperta e sono rimasta basita!

Dopo circa 60anni, in un palazzone del quartiere Libertà di Bari, sono rispuntati alcuni manifesti pubblicitari degli anni ’50. Chiedendo un pò alla gente che abita all’interno o passanti della zona, pare che la scoperta da patrimonio artistico pubblicitario sia venuta fuori dopo alcune operazioni di pulizia dello stabile con la rimozione di lamiere di ferro che probabilmente furono installate senza rimuovere i manifesti pubblicitari sottostanti che quindi si sono mantenuti in buone condizioni considerando i 60 anni di distanza!

Nel particolare si tratta di un manifesto del ’52 raffigurante un bambino con un cane che non si riesce a distinguere  quale prodotto si stesse pubblicizzando; sotto si riesce a leggere di un altro manifesto di comunicazione politica per l’arrivo a Bari di un onorevole Giusto Tolloy probabilmente agli inizi del 1950 e sotto ancora di un evento relativo al 1947.

Qualche metro più in là alcuni manifesti della China Martina Lixy, presumibilmente dei primi anni ’50 come confermato da alcune ricerche su web confrontandoli con altri manifesti degli stessi anni da cui ci rileva lo stesso stile.

Chi ha studiato o si occupa di pubblicità sa quanto siano rari questi manifesti e molti di loro creati con disegni e pitture vere non certo maneggiate con Photoshop come succede oggi. E’ un patrimonio storico artistico molto importante e vorrei che chi di competenza tuteli questa scoperta e la conservi in modo adeguato per evitare che venga persa.

Il passato ci ha regalato qualcosa di unico.

Foto di Alessandra P. ©